" RISTORANTE FELICITA' " di Juriy Facchin (2001)

    Interno di un ristorante. Una suadente e romantica melodia si diffonde nel locale mentre una luce soffusa bacia delicatamente una dolce coppia che attende di assaporare chissà quali prelibati manicaretti.
Sembra l'inizio di una intrigante serata da vivere tra lumi di candela e chiari di luna, frasi d'amore e baci appassionati. E invece no: ogni miglior aspettativa viene delusa. Sarà forse per colpa di quello strano ed ambiguo gestore, per l'incessante sequela di personaggi più o meno bizzarri che popolano la vicenda, le situazioni al limite dell'assurdo che poco spazio lasciano a una qualsiasi soluzione razionale, fatto sta che tutto questo non ha nulla a che fare con il titolo della commedia.

    Tradimenti, alcolismo, frustazione esistenziale, crimine!! Meglio chiamarlo "Ristorante infelicità", titolo senza dubbio più coerente, se non fosse per una piccola particolarità che fa di questo locale il luogo più straordinario dell'universo.

Juriy Facchin